Come studiare bene e velocemente

Come studiare bene e velocemente

Come studiare bene e velocemente? Lo studio deve essere affrontato con la giusta serietà. Credere di poter studiare solo poche ore prima di un esame o, contrariamente, impiegare mesi nella preparazione, lasciandosi prendere costantemente dal panico, non sono i modi giusti per raggiungere l’obiettivo finale.  Studiare bene e velocemente è possibile, ma per riuscirci è necessario mettere in atto un determinato metodo di studio mirato al raggiungimento della meta insieme ad una immancabile fiducia in se stessi e alla volontà di impegnarsi e avere costanza. Come per ogni cosa infatti, la volontà e la voglia di fare sono fondamentali.

Si può studiare velocemente in poco tempo?

Avete poche settimane di tempo per preparare un esame e temete di non farcela? In realtà, seppur in tempi brevi, potrà essere ugualmente possibile superare brillantemente il vostro esame. Alla base del vostro metodo di apprendimento dovrete applicare alcune regole che vi permetteranno di studiare velocemente e di imparare in tempi brevi. La motivazione è importante quando si deve affrontare una nuova prova. Il segreto di uno studio efficace risiede però nell’organizzazione vera e propria, ovvero nella pianificazione. Organizzare il tempo a disposizione vi permetterà di studiare bene e velocemente ma anche di vivere con meno ansie il periodo che precede ogni prova.

Studiare bene: giusto equilibrio tra tempo e qualità dello studio

Ottimizzare al meglio le ore a disposizione da dedicare allo studio ed aumentare la qualità dello stesso è un equilibrio che si raggiunge nel tempo grazie alla pratica, alla costanza e ad una grande forza di volontà. Studiare per mesi non significa automaticamente ottenere risultati finali soddisfacenti. Si può dedicare meno tempo allo studio senza rinunciare al raggiungimento degli obiettivi e per riuscirci occorre innanzitutto dare la giusta importanza alla concentrazione. Sarà necessario eliminare ogni forma di possibile disturbo, allontanare nell’arco di tempo dedicato allo studio tutto ciò che potrebbe rappresentare motivo di distrazione (cellulare, TV, computer) e scegliere il luogo più idoneo come ad esempio una biblioteca.

Una volta adottato il metodo di studio più adatto alle proprie esigenze, sarà possibile equilibrare alla perfezione tempo e qualità. In generale, un buon ciclo di studio sarà caratterizzato da circa 40 minuti di concentrazione massima, seguiti da 10 minuti di pausa e successivi 10 minuti da dedicare al ripasso. Ulteriore consiglio per chi desidera studiare bene e velocemente senza rinunciare ai piaceri della vita, consiste nel dedicare il giusto tempo al riposo e ad un’adeguata alimentazione.

Le 3 strategie infallibili per studiare bene e velocemente

Studiare bene e velocemente sarà possibile grazie ad alcune strategie infallibili. Prima di avvicinarsi allo studio, liberate la mente da ogni pensiero concentrandovi per tutto il tempo che dedicherete all’apprendimento. Stilate il vostro programma giornaliero al fine di organizzare ed ottimizzare al meglio le ore a disposizione. Dopo aver pianificato le vostre attività – con le relative sessioni di apprendimento -, avvicinatevi allo studio vero e proprio con una pre-lettura, ovvero il primo approccio ai libri di testo. La tecnica della lettura veloce sarà indispensabile nella fase iniziale, poiché vi permetterà di focalizzare i punti più importanti da approfondire in un secondo momento.

La seconda strategia si basa sulla rielaborazione dei contenuti appresi nella precedente fase. La realizzazione di mappe mentali renderà più semplice e veloce il vostro apprendimento, poiché vi permetterà di richiamare alla mente nozioni, contenuti ed informazioni relative alla materia oggetto di studio. La terza ed ultima strategia per studiare bene e velocemente consiste nella ripetizione, che potrà avvenire in solitaria (ma rigorosamente ad alta voce) o in gruppo. In quest’ultimo caso, eventuali dubbi verranno a galla e sarà possibile scioglierli definitivamente. La ripetizione fisserà ulteriormente i concetti già memorizzati nelle precedenti fasi.