Come studiare efficacemente

Come studiare efficacemente

Avere costantemente la sensazione di non riuscire ad arrivare sufficientemente preparati ad un esame o ad un compito in classe è tipica di chi non è riuscito ad organizzare efficacemente il proprio tempo. Il segreto per riuscire a studiare efficacemente consiste nell’apprendere il modo più adeguato per poterlo fare. Ognuno di noi, con il tempo, dovrà apprendere quale metodo di studio potrà rivelarsi più indicato rispetto alle proprie esigenze. Solo così si potranno ottenere ottimi risultati in tempi brevi.

Cosa vuol dire ‘studiare efficacemente’?

Prima di capire cosa significa “studiare efficacemente”, analizziamo il suo significato opposto. Se necessitiamo di molte ore di studio per poter apprendere solo poche pagine o se, contrariamente, dopo poche settimane di studio non riusciamo a prendere più della sufficienza, qualcosa sta andando nel verso sbagliato. La causa risiede nel metodo di studio errato (o del tutto assente). Studiare efficacemente, dunque, significa innanzitutto adottare la giusta strategia che permetta di arrivare vincenti alla meta finale. Per riuscirci, occorrerà trovare il giusto equilibrio tra ore di studio e qualità dello stesso e per farlo sarà necessario porsi degli obiettivi e pianificare il proprio tempo, portando al massimo il livello di concentrazione.

Quando ci si può ritenere soddisfatti dello studio effettuato?

Dopo aver trovato il metodo di studio appropriato che ci permetta di raggiungere la meta senza sforzi eccessivi e con il massimo del risultato, saremo pronti a dirci soddisfatti. La pratica, in tal senso, sarà la nostra arma vincente così come la costanza, la motivazione e la forza di volontà. Se dopo aver pianificato il vostro tempo, messo in atto le tecniche di apprendimento, appreso (e non solo memorizzato) i concetti principali delle materie di studio e consolidato la fiducia in voi stessi giungerete al fatidico giorno della prova o dell’esame sereni e consapevoli della vostra preparazione, allora significa che siete stati in grado di attuare il metodo di studio più efficace.

Le migliori tecniche per rendere al massimo

Volete rendere il massimo nello studio? Il vero segreto risiede unicamente nella capacità di concentrazione nel lasso di tempo che avete pianificato di destinare all’apprendimento. Dopo esservi messi nella condizione più adeguata per poter studiare (zero distrazioni e ambiente idoneo), dovrete trovare il giusto metodo affinché la qualità e la quantità di energia investita nello studio non diventi vana. Rileggere, rielaborare e ripassare diventano in tal senso le tre regole fondamentali che, se applicate, vi permetteranno di ottenere il massimo del rendimento entro i tempi che vi sarete prefissati.

  1. La pre-lettura, seguita da una lettura più approfondita, permetterà di avere un quadro generale circa le informazioni più importanti. Nel corso della rilettura potrà essere utile sottolineare i punti salienti o renderli visivamente riconoscibili.
  2. Rielaborare ciò che si è memorizzato in un primo momento equivale ad imprimere nella memoria i vari concetti. L’utilizzo della tecnica delle similitudini renderà il compito più semplice poiché permetterà di realizzare legami mentali tra ciò che è familiare e ciò che è invece inedito.
  3. Il ripasso finale sarà la conclusione del lavoro ed andrà ad infondere maggiore sicurezza presso lo studente. Dedicare questa fase conclusiva la sera prima di una prova potrebbe risultare controproducente, rischiando di vanificare tutto il lavoro finora svolto poiché toglierà tempo necessario al dovuto riposo con una conseguente minore resa.