Come scrivere bene

Come imparare a scrivere bene e correttamente: dritte e consigli utili

Per imparare a scrivere bene non basta coltivare una grande passione per la scrittura o semplicemente portare avanti un proprio talento innato. Impegno, esercizio e costanza rappresentano i punti di partenza per imparare a scrivere in modo adeguato un buon testo.

Mettere in pratica alcune dritte o consigli presenti in questa guida scritta da noi di Come Studiare, aiuterà ad apprendere le regole principali per riuscire a scrivere un saggio breve così come un tema o semplicemente un discorso o una tesina per la scuola o l’università. E allora non perdiamo altro tempo e andiamo a leggere!

Come imparare a Scrivere bene: i consigli utili

In vista di un compito in classe, soprattutto se di italiano o in occasione di un esame universitario scritto, il timore di ogni studente è sempre stato quello di non riuscire a scrivere bene. Ecco quali sono alcuni consigli che potrebbero servire nella stesura di un testo, contribuendo a non farvi andare nel panico più totale.

  1. Frasi chiare e dirette: rendete il vostro discorso scritto il più scorrevole possibile. A tal fine, date priorità alla forma attiva piuttosto che a quella passiva.
  2. Fare uso dei sinonimi: oltre a permettervi di ampliare il vostro vocabolario personale, l’uso dei sinonimi consentirà di evitare inutili ripetizioni.
  3. Fare attenzione alle parole: usare termini troppo complessi in materie che non lo richiedono, renderà il testo poco scorrevole. Prestate attenzione anche ai giri di parole. Non sempre la lunghezza premierà rispetto alla chiarezza ed alla scorrevolezza.
  4. Occhio alle citazioni: non esagerate nell’inserimento di citazioni. Dosatele opportunamente rendendo il testo accattivante ma conditelo sempre di vostri contenuti.
  5. Attenzione all’incipit e alla conclusione: l’inizio e la fine di un testo sono le parti che più colpiscono nel lettore. Fate attenzione, dunque, all’incipit ed alla conclusione, senza tuttavia trascurare il corpo.

Le dritte per imparare a scrivere bene e correttamente

Siete alle prese con un testo da scrivere ma la vostra paura è quella di non riuscire a scrivere bene? Imparare a scrivere bene è la base di partenza per riuscire ad avere maggiore sicurezza nello studio e nel corso delle varie prove, soprattutto quelle scritte. Le dritte che troverete di seguito potrebbero aiutarvi nel raggiungimento dei vostri traguardi.

  1. Organizzate il vostro tempo in maniera intelligente, suddividendo le fasi di svolgimento dell’elaborato. Fate quindi attenzione alla traccia che vi è stata assegnata, realizzate una scaletta, dedicate la metà del tempo stabilito alla stesura del testo e la restante per la prima correzione e rilettura.
  2. Evitate gli errori più comuni, grammaticali o ortografici. Prestate attenzione ai verbi ed al linguaggio utilizzato, alle ripetizioni, alla punteggiatura ed allo stile. Da evitare categoricamente la scrittura in stile sms, con l’utilizzo di abbreviazioni.
  3. Rileggete più di una volta ciò che avete scritto per evitare dimenticanze e trovare gli errori da correggere.
  4. Leggete, leggete e leggete: è la dritta principale per chi vuole imparare a scrivere bene. Questo permetterà di tenere costantemente la mente allenata fornendo maggiori stimoli e spunti creativi.

Le regole per scrivere bene

Per scrivere bene non basta avere delle regole da seguire, ma queste indubbiamente aiuteranno nella stesura di qualunque tipo di testo. La creatività, la passione e il sapere saranno il vostro punto di partenza, ma avere a disposizione anche una bussola che sappia indicarvi la strada da percorrere potrebbe essere di grande aiuto. Ecco quindi quali sono gli elementi da seguire nella scrittura di un elaborato.

  1. La trama: che la teniate tutta nella vostra testa o che la costruiate pezzo dopo pezzo, è bene sempre partire da questo elemento saliente nella stesura di un testo.
  2. Personaggi e dialoghi: chi vive, chi racconta e cosa dice.
  3. Lo stile e il corpo narrativo: cosa e come sarà scritto.
  4. Revisione e correzione: rilettura del testo ed individuazione di possibili errori.
  5. Esercitazione: sia nella scrittura che nella lettura.