Concentrarsi per studiare

Come concentrarsi per studiare: trucchi e consigli

Concentrarsi per studiare non è cosa semplice: quando ci mettiamo sui libri, in vista di un esame, un’interrogazione o un compito in classe imminente, non sempre è semplice mantenere alto il livello di attenzione. A volte basta un nulla per distrarci e compromettere l’intera sessione di studio.

Come fare, nei casi in cui la nostra concentrazione diventa un problema per il buon esito della nostra prova scolastica o universitaria? Oltre ai consigli ed alle tecniche efficaci dettate da un buon metodo di studio, sussistono degli errori che vale la pena limitare e che contribuiscono all’impedimento di un buon livello di concentrazione.

Consigli su come concentrarsi per studiare

Il vero problema non è trovare la concentrazione ma mantenerla nel corso della nostra sessione di studio. Se durante lo studio avvertite un abbassamento di concentrazione, provate a prendere una pausa. Non eccedete con i tempi, ma durante il periodo di riposo, cercate di svuotare totalmente la vostra mente. La concentrazione richiede ordine: prima di iniziare a studiare, fate in modo che il vostro ambiente sia accogliente. Durante lo studio,magari di una lingua straniera,  evitate di pensare all’esame o al compito che dovrete affrontare ed ancor di più al possibile risultato: questo aumenterà il livello di ansia, rendendo difficile concentrarsi. Ponetevi degli obiettivi e cercate di raggiungerli nel tempo stabilito.

Concentrarsi per studiare: le migliori tecniche

Come per gli altri muscoli del nostro corpo, anche la nostra mente richiede allenamento costante nel tempo. Concentrarsi per studiare spesso può diventare un vero problema ma seguendo le giuste tecniche sarà possibile, con pazienza e costanza, raggiungere ottimi risultati.

  1. Tecnica del puntino: prima di dedicarvi allo studio, provate a disegnare sul muro di fronte a voi un piccolo puntino. Cominciate a fissarlo per circa 70 secondi ed a respirare in modo regolare e profondo: durante questo breve arco di tempo, provate a non pensare a nient’altro se non a ciò che vedete ed al vostro stesso respiro.
  2. Tecnica del cuore: distendetevi, chiudete gli occhi e rilassatevi senza pensare a nulla per un minuto. Concentratevi sul vostro battito cardiaco cercando di visualizzare il cuore mentre pompa il sangue in tutto il corpo, fino a sentire una sensazione di calore. Proseguite per qualche minuto, poi lentamente iniziate ad aprire gli occhi fino a riattivare i muscoli ed alzarvi.
  3. Tecnica della lettura concentrata: la concentrazione mentre studiamo rischia di sfumare durante la lettura. La terza tecnica consiste nel leggere un paragrafo e successivamente riassumerlo in poche parole. Questo esercizio richiederà un elevato livello di concentrazione ed aiuterà a tenere la mente allenata durante l’intera sessione di studio.

Gli errori più comuni che impediscono di concentrarsi nello studio

Concentrarsi per studiare non prevede solo l’adozione di tecniche, consigli e trucchi ma anche dritte su come impedire gli errori più comuni. Quali sono le cose da non fare al fine di evitare distrazioni pericolose?

  1. Addio a cellulari, computer e tablet: durante le ore dedicate allo studio, cercate di eliminare ogni forma di distrazione legata ai dispositivi elettronici. In particolare, provate a disattivare la connessione internet di computer, tablet o telefonino o disattivate la suoneria tenendo lontano i dispositivi dai libri.
  2. Radio e Tv: se per alcuni la musica può aiutare a studiare meglio, per altri rappresenta fonte di distrazione al pari della Tv. La musica può rievocare momenti già vissuti portando così a spostare la nostra attenzione su altro, allontanandola da ciò che stiamo studiando.
  3. Evitare cibi grassi o troppo elaborati: anche l’alimentazione gioca un ruolo importante nella concentrazione. Meglio evitare grandi abbuffate prima di mettervi sui libri, ma preferire cibi sani che diano maggiore energia al cervello.
  4. Evitare un atteggiamento negativo: ansia, pessimismo, panico rappresentano i principali nemici della concentrazione. Assumete un atteggiamento positivo e sorridete mentre vi dedicate allo studio ed alla ripetizione.
  5. Evitare luoghi affollati o rumorosi: troppa gente intorno o un ambiente particolarmente rumoroso non rappresenta un aiuto per chi vuole concentrarsi per studiare. I tappi per le orecchie potrebbero rappresentare un valido aiuto per evitare le distrazioni dettate dal rumore, ma se in casa fate fatica a trovare la giusta concentrazione, meglio rifugiarsi in luoghi più raccolti e silenziosi come una biblioteca.